“Vampiro in pigiama”, l’ultimo libro dell’autore francese che ha incantato l’Italia

Vampiro in pigiama – Mathias Malzieu
(Feltrinelli)

9788807032264_0_0_1594_80

Mathias Malzieu, l’autore che ha incantato la Francia e l’Europa intera con le sue storie surreali e delicate, intrise di metafore dell’esistenza e di emotività, è tornato quest’anno in libreria con Vampiro in pigiama, una novità assoluta rispetto ai precedenti La meccanica del cuore, Il bacio più breve della storia e L’uomo delle nuvole.

Il motivo? In questo caso non ci sono di mezzo vicende inventate, personaggi ai limiti dell’incredibile, strani esseri che popolano i pensieri e le strade delle città, bensì un solo protagonista in carne ed ossa: l’autore in persona. L’autore a cui, da un momento all’altro dell’esistenza, hanno diagnosticato l’aplasia midollare, una rara malattia che colpisce il midollo osseo e che priva il sangue di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. “Un bug… Mi sono lasciato piratare il sistema immunitario, d’un tratto mi autodistruggo. Sono il mio stesso cancro“, racconta lui stesso.

Continua a leggere

“Il mestiere dello scrittore”? Ce lo racconta Murakami

Il mestiere dello scrittore – Haruki Murakami
(Einaudi)

9788806232146_0_0_1646_80Immaginiamo di volere scrivere un libro e di non sapere proprio da dove partire, perché prendere in mano una penna e riempire un foglio bianco non è mai stato il nostro mestiere e a stento il nostro sogno nel cassetto. Oppure immaginiamo di avere già scritto un libro, con fatica e in molto tempo, e di non sapere proprio se lo abbiamo fatto nel modo giusto, se è valsa la pena, se saremo mai capaci di rifarlo. Oppure ancora, immaginiamo di essere dei lettori appassionati e accaniti, che spesso vorrebbero saperne di più sui retroscena di un romanzo o sull’esperienza diretta di un autore che apprezziamo. Ecco, Haruki Murakami ha risposto a tutte queste domande.

Continua a leggere

The Lizzie Bennet Diaries, ovvero Orgoglio e Pregiudizio ai giorni nostri

Come avevo già dimostrato in questo articolo, sono una irriducibile fan di Jane Austen e, dopo aver letto praticamente tutto ciò che è scaturito dalla sua penna, dai romanzi compiuti e acclamati a quelli incompiuti passando per una raccolta delle bozze che scriveva da ragazzina, ho iniziato una maratona di adattamenti alla ricerca dello sceneggiato più avvincente tratto dalle opere che tanto avevo amato.

Caso strano, però, non è stato un bel film in costume a far schizzare alle stelle il mio entusiasmo, ma una web series scoperta quasi per caso e la cui genialità e originalità mi ha lasciata senza parole: The Lizzie Bennet Diaries. Continua a leggere

“Se mi tornassi questa sera accanto”, il delicato romanzo di Carmen Pellegrino

Se mi tornassi questa sera accanto – Carmen Pellegrino
(Giunti)

65369vSe mi tornassi questa sera accanto
lungo la via dove scende l’ombra
azzurra già che sembra primavera,
per dirti quanto è buio il mondo e come
ai nostri sogni in libertà s’accenda
di speranze di poveri di cielo,
i
o troverei un pianto da bambino
e gli occhi aperti di sorriso, neri
neri come le rondini del mare.

Si apre con questa poesia di Alfonso Gatto dal titolo A mio padre il secondo romanzo della “abbandonologa” Carmen Pellegrino, romanzo che dal primo verso del componimento prende il titolo e l’atmosfera tutta. La storia pubblicata pochi mesi fa da Giunti, infatti, è incentrata sul rapporto sfilacciato fra un padre e una figlia, che include quello con la moglie/madre e quello, più in generale, con la famiglia d’origine, in un equilibrio sempre faticoso fra il maschile e il femminile.

Continua a leggere

Guccini racconta “Un matrimonio, un funerale, per non parlar del gatto”

Un matrimonio, un funerale, per non parlar del gatto – Francesco Guccini
(Mondadori)

cover_LIBRO_GUCCINI_MONDADORI_b

Chi è abituato ad ascoltarlo lo sa già: Francesco Guccini è un vero e proprio narratore per mestiere. Non a caso, fin da ragazzino, alla fatidica domanda Cosa vuoi fare da grande? racconta di avere sempre risposto Lo scrittore, e di non avere pensato per tanti anni alla possibilità di fare musica, prima che le circostanze lo stupissero.

Un matrimonio, un funerale, per non parlar del gatto, edito da Mondadori nel 2015, è un ottimo esempio della poeticità del modenese classe 1940 che ha fatto la storia del cantautorato italiano, e non solo.

Continua a leggere