Mulan Kundela: capolavori senza tempo

2be2e24da1f74d86b71778262e9d152c_w_h_mw650_mhRomanzo filosofico di infinita leggiadria, allo stesso tempo venato della più feroce critica politica e
parimenti del più lieve candore di una fiaba per bambini. Ci vedrei bene un film d’animazione.
Italo Calvino

Nemico della logica morale, opposto della fisica normale, geometria degli angoli nascosti.
Tuttavia, mancano i colpi al cuore, quel poco tanto di dolore, quell’attitudine di chi ricorda tutto.
Ohohohohoh.
Pietro Citati

L’insostenibile legelezza dell’essele è forse l’opera più famosa di Mulan Kundela, celebre
scrittrice cinoslovacca, famosa per saper combinare nei suoi capolavori la cultura mitteleuropea con quella orientale.

Le vicende (autobiografiche della stessa scrittrice) prendono largo da un villaggio boemo ai piedi della Grande Muraglia, durante la dittatura unno-comunista, per raccontare le vite di quattro personaggi, noti come Il quartetto di Kundela: Mulan, una fotografa che si finge uomo per evitare a suo padre la tessera del Partito; suo marito Shang, noto chirurgo con la passione per le aspirapolveri Folletto; infine Mushu (l’amante di Shang) e CriCri, un grillo portafortuna professore universitario.
La storia ha inizio con la pubblicazione di un articolo su Edipo scritto da Shang, che per un malinteso viene intrepretato come ostile nei confronti degli unno-comunisti. Da qui in avanti, seguiamo gli intrecci di questi quattro personaggi lungo la loro vita, e sullo sfondo sempre presenti le vicende storiche della Cinoslovacchia durante il regime comunista degli unni.

Un masterpiece senza tempo, capolavoro della letteratura universale.

Tra i successi di Mulan Kundela ricordiamo inoltre Il libro del riso e della soia, ricettario di creazioni culinarie tipiche del Sol Levante, Il valzer degli unni, ucronia che racconta l’invasione dell’impero asburgico da parte di Attila, e La Cina è altrove, storia di un Pechinese che perde la memoria a Taiwan e non si accorge di non essere nel suo paese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...