Nelle stanze e tra i segreti di Versailles – Gli ultimi libertini dell’Ancien Régime

“Gli ultimi libertini”di Benedetta Craveri

È uscito nelle librerie da pochissimi giorni Gli ultimi libertini (Adelphi), il nuovo, atteso libro di Benedetta Craveri, scrittrice, critica letteraria ed esperta di storia e cultura francese del ‘600 e ‘700.
Attraverso una scrittura evocativa e travolgente, Craveri ci porta nei corridoi, nei saloni, nelle stanze di Versailles per offrirci un affascinante affresco della vita di corte parigina negli ultimi anni dell’Ancien Régime, quelli subito precedenti alla Rivoluzione del 1789.

Questo viaggio nel cuore dell’ultima società aristocratica francese avviene attraverso il 68ad5f3e70e46c2a49507c8816484f71_w600_h_mw_mh_cs_cx_cyracconto intrigante di sette biografie particolari ed emblematiche, “un gruppo di aristocratici la cui giovinezza coincise con l’ultimo momento di grazia della monarchia francese”  – duchi, conti, marchesi e poi le loro donne, le loro famiglie e il mondo che intorno a loro ruotava-, sette insigni esponenti dei valori di un’epoca che stava per terminare: eleganti, raffinati, individualisti, stilisti delle arti, cultori del sapere umanista, figli dei lumi, ma soprattutto sono dongiovanni, sono ammalianti e ammaliatori, spiritosi, sono esperti dell’arte della seduzione… sono libertini. Lo stesso amore diviene per loro un’arte da coltivare e raffinare; gli oggetti carnali dei loro amori, liberi o adulteri, oltre che meri amanti diventano statue da forgiare, tele da dipingere. La passione non è solo desiderio, piacere e voluttà, non si estingue nel gioco erotico: è ricerca, è contemplazione, è creazione e fantasia.

Jacques-Louis_David_Portrait_of_Madame_Adélaide_Pastoret
Adélaide ritratta da  J.L David. La camicia aperta in alto indica proprio l’allattamento appena avvenuto

Libertini non solo nei costumi, ma anche nei pensieri:
sono attenti alla vita politica, feroci
osservatori del loro tempo, auspicano uno stravolgimento della monarchia, sperano per la Francia una struttura costituzionale di tipo inglese, sono anticonvenzionali (uno degli esempi cari a Craveri è Adélaïde de Pastoret, moglie di Claude-Emmanuel de Pastoret, che per prima rivendicò il diritto di allattare personalmente al seno suo figlio, una vera novità, impensabile per le norme della vita altolocata).

Il tema dell’amore è presentato e descritto con grazia e fascino da Craveri, e diviene nelle sue pagine una pietra incastonata nella parete della Storia: attraverso le sette vite e i racconti della loro amicizia e dei personali amori, emerge un quadro storico e sociale di un’epoca al tramonto, in uno dei momenti più importanti della storia dell’umanità. Il lavoro di Benedetta Craveri, durato sette anni, parte da uno studio approfondito e minuzioso di fonti d’archivio, lettere, carteggi e corrispondenze dei protagonisti, da cui sono emersi i loro sentimenti, i loro segreti, versi di poesie che si dedicavano, racconti di scherzi goliardici e di baruffe, il tutto qui proposto non come mera cronaca, bensì come il racconto romanzato di chi tra loro ci fosse davvero stato, quasi che l’autrice avesse conosciuto personalmente le figure che rende suoi protagonisti.

A undici e quindi anni dai successi rispettivamente di Amanti e regine e La civiltà della conversazione, Craveri dona un’altra grande opera, in cui indaga ed esplora i meandri più affascinanti della Storia con speciale attenzione alle figure femminili, da sempre ritenute all’ombra degli eventi storici, ma di cui Craveri svela le reali importanza e centralità, restituendo loro l’effettivo ruolo che meritano.

122
Jean-Honoré Fragonard, Il bacio rubato

Nota: in anteprima, Jean-Honoré Fragonard “La festa musicale”

Annunci

One thought on “Nelle stanze e tra i segreti di Versailles – Gli ultimi libertini dell’Ancien Régime

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...