Aperta nuova libreria in Italia che regala libri ai visitatori

A Trieste, proprio alle spalle del castello di S. Giusto e dell’omonima cattedrale, da qualche mese ha aperto una libreria anomala: chi entra non può né comprare né vendere libri. I venti metri quadrati di Libribelli, infatti, sono dedicati esclusivamente a chi legge per passione, non per denaro.

Il Libraio
Fonte: Il Libraio

Basta entrare per accorgersi che l’atmosfera un po’ retrò della neoattività non ha niente a che vedere con le grandi catene a cui si è abituati oggi: ci si aggira fra gli scaffali guardandosi intorno quanto si vuole, con una soffusa musica in sottofondo e una piccola stufa accesa in un angolo, dimenticandosi del chiasso cittadino, della frenesia quotidiana e soprattutto dei prezzi di copertina. Ci si concentra sui titoli e su quello che evoca ogni singolo volume, nient’altro.

Così, in via Risorta 12/a è possibile trovare un reparto dedicato agli autori stranieri, uno agli italiani, uno ai libri in lingue diverse, e perfino sezioni di astronomia, di cucina, di fumetti, di dizionari, di giornaletti e di manuali. Cosa farsene? Semplice, lo spirito è uguale a quello delle altre tre librerie gratuite del mondo, che si trovano rispettivamente a Baltimora, a Madrid e a Bologna: si sceglie un massimo di tre libri di qualunque tipo e li si porta via con sé. Nessun obbligo di lasciare altri volumi in cambio, o di restituire prima o poi quanto si è preso.

il piccolo
Fonte: Il Piccolo

Chiaramente vale anche il principio opposto, nel senso che si possono anche donare quanti volumi si vuole al libraio, Giorgio Cescutti, un simpaticissimo custode della libera circolazione culturale che fa il clown di corsia e che parla volentieri di sé a chiunque gli faccia visita. “Abbiamo già riempito le mensole e stiamo parcheggiando i libri ‘in doppia fila’”, ha spiegato per esempio alla redazione de Il Libraio, “è un mio vecchio magazzino, che ho voluto trasformare in qualcosa di più utile, aprendo le porte alle persone. Metto tutto di tasca mia, lavori di mantenimento e bollette, ma chi vuole può dare un contributo”.

A noi de Il Rifugio dell’Ircocervo, invece, ha confidato quanto gli piaccia dedicare il suo tempo a scovare edizioni storiche da spulciare con calma a casa o ad osservare le persone che scelgono con cura e con un po’ di stupore il volume da tenere stretto al petto, o da andare a regalare a qualcuno. Mentre a Trieste Prima ha raccontato: “La cosa che amo di più è vedere la reazione delle persone che a stento riescono a credere che io non voglia nulla in cambio. Ho inaugurato il 17 dicembre. Mi dicevano: porta male! Ma io sorrido: come può andare male una cosa che non ha bisogno di nulla per esistere, una cosa che è così… pura e semplice?

Libreriamo
Fonte: Libreriamo

In effetti, i volumi messi a disposizione da Libribelli sono davvero speciali. E non perché dentro abbiano un timbro tutto per loro, che ricorda attraverso quale splendida strada siano arrivati fino a me, no. Sono speciali perché qualcuno ha deciso di non buttarli, quando non gli andava più di averli con sé, e perché li ha passati a una persona che crede davvero nel piacere di fare qualcosa di gratuito per gli altri. Una persona che ha scoperto il fascino di tanti autori da grande, e che ora non fa altro che amplificarlo anche per chi non conosce.

Sono libri speciali perché sono sopravvissuti, perché sono stati salvati. E adesso scelti, e magari domani prestati, e dopodomani regalati a qualcuno. E un giorno in viaggio intorno al mondo, magari, dentro una valigia piccola ma accogliente. Sono speciali perché sono speciali le mani di chi li ha toccati e perché non fanno altro che ricordarci che l’amore per lettura, in realtà, non ha prezzo. D’altronde, lo ha dichiarato anche Giorgio: Oggi si è perso il contatto tra le persone: spero che questo posto diventi un’occasione per parlare, incontrarsi. Lasciando fuori dalla porta il dio denaro, per una volta in secondo piano rispetto a ciò che piace fare”.

(Coypright immagine di copertina: Trieste Prima)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...