Storia della più grande mistificazione letteraria di sempre

Sentite questa curiosa storia: la storia di una delle più grandi mistificazioni letterarie di sempre.

Il protagonista è Emile Ajar, scrittore francese di culto negli anni ’70. Ma Emile Ajar semplicemente non esisteva: uno gioco grandioso, una menzogna artistica, la personificazione di un falso d’autore.

“Parigi, 1975. Il più prestigioso premio letterario di Francia, il Goncourt, viene assegnato a uno scrittore sino ad allora sconosciuto, Emile Ajar, per il romanzo intitolato La vita davanti a sé. La critica e la giuria del premio non paiono accorgersi che di Ajar non si sa nulla. Nemmeno la comunità delle lettere parigina rileva questa singolare circostanza. Continua a leggere

Il disagio esistenziale che mi trasmettono le edizioni dei nuovi Oscar Mondadori

Sfogo senza capo né coda di un bibliofilo
nei riguardi di edizioni brutte dai prezzi esageratamente aumentati

Da qualche mese a questa parte, ogni volta che entro in libreria, c’è sempre una cosa che attira la mia attenzione, mi risucchia, mi turba, mi trasmette angoscia, apatia, tristezza,  mi fa precipitare in un coma di disagio esistenziale: le nuove, assurde, inconcepibili edizioni degli Oscar Mondadori!
Continua a leggere

Presentato il programma del Salone del Libro. Ecco cosa c’è da sapere

Super ospiti da tutto il mondo, per un’edizione che rappresenterà la svolta del Salone del Libro di Torino. La XXX edizione, che avrà luogo dal 18 al 22 maggio, è stata anticipata da un anno di polemiche e di scontri per la volontà di trasferire la manifestazione a Milano. Com’è noto, il Salone è rimasto a Torino e l’edizione milanese, che nelle intenzioni avrebbe dovuto soppiantare il Salone, è stata ben al di sotto delle aspettative, deludendo editori e visitatori. Per Torino può essere il riscatto e le premesse ci sono tutte.
Il programma e i nomi degli ospiti fanno venire l’acquolina in bocca al lettore più vorace. Continua a leggere

26 anni e già per la terza volta allo Strega: intervista a Claudio Volpe

Nato a Catania nel 1990, Claudio Volpe è tra i più giovani autori del panorama letterario italiano. Viene candidato allo Strega già nel 2012, poco più che ventenne, nientemeno che da Dacia Maraini, la quale da subito scommette sul suo talento. Il suo romanzo d’esordio, Il vuoto intorno, sorprende molti critici per la maturità dimostrata da uno scrittore così giovane. Arriva in finale anche al Premio Flaiano.
Quest’anno Volpe è allo Strega per la terza volta, un traguardo ancor più eccezionale se si prende in considerazione la sua età. Il suo romanzo, La traiettoria dell’amore, è edito da Laurana.
Di queste ed altre cose abbiamo parlato con lui. Continua a leggere

Intervista a Vanni Santoni, al Premio Strega per la prima volta di Laterza

Vanni Santoni è tra i 27 candidati al Premio Strega 2017. Il suo romanzo, La stanza profonda, rappresenta la prima storica partecipazione dell’editore Laterza al Premio.
Abbiamo scritto una recensione che potete trovare QUI.

Santoni è nato nel 1978 in provincia di Arezzo. È giornalista e lavora per alcune case editrici. Ha pubblicato romanzi con Laterza, Minimum Fax, Feltrinelli e Mondadori.

Sul suo ultimo romanzo abbiamo scambiato con lui alcune battute. Continua a leggere